mercoledì 14 giugno 2017

NOVITA': VIAGGIARE COME PETSITTER


DAL SITO DI LIFEGATE

Gli amanti degli animali, i pet lover, ora hanno un nuovo modo per viaggiare gratis nei luoghi più belli del mondo.
È il sogno di ognuno di noi: viaggiare e soggiornare nei posti più belli del mondo senza spendere un euro. Un sogno che si può avverare, però, per gli amanti di cani, gatti e altri animali. Nel variegato universo dei pet lover ora – dopo scambi di divani (“couchsurfing”) e camere per ospiti o appartamenti estivi – c’è una nuova, allettante, realtà.


Cos’è Trusted House Sitters

Nato qualche anno fa nel Regno Unito, il sito Trusted House Sitters https://www.trustedhousesitters.com/?gclid=CjwKEAjwsLTJBRCvibaW9bGLtUESJAC4wKw1hKM2u2HcpLdNCCMp4kqXuf41ByKH8eKyE5V-8MAn7xoC_Gnw_wcB mette in connessione viaggiatori e proprietari di casa con animali. Rispetto alle opportunità che offre ha una sola spesa tutto sommato irrisoria, il costo di iscrizione di 90 euro l’anno (7,42 euro al mese) per poter entrare a far parte della comunità. Il concetto è quello della cosiddetta “house sitting”: amanti degli animali, cioè, che vogliono partire per una vacanza, ma non sanno a chi lasciare i loro pet. Si mette a disposizione così ville, case e appartamenti destinati ad altri pet lover in cerca di un posto dove trascorrere una vacanza.

Viaggiare con facilità amando gli animali

Come ci si iscrive al sito? Basta fornire un profilo identificativo con un documento di identità, dimostrando di non avere precedenti penali. E poi si iniziano a vagliare le offerte. Ovviamente più esperienze di viaggi da pet lover si accumulano, più si viene considerati e apprezzati. Le recensioni positive, poi, aumentano il mercato e le possibilità di “ingaggio”. A questo punto si apre un mondo: case in costa Azzurra, ville in Florida, appartamenti in Central park.
L’Australia, per esempio, è al top come offerte di soggiorno. E non c’è che l’imbarazzo della scelta fra metropoli, campagna o soggiorni in riva all’oceano. Molto gettonati, poi, i castelli inglesi e i deliziosi paesini tipici dell’Inghilterra rurale. L’unico “lavoro” – e le virgolette sono d’obbligo – sarà dare amore e coccole al pet di casa, sia esso un pesce rosso, un gattone o un cagnolino, e provvedere al suo benessere e al suo sostentamento giornaliero. Spesso nel soggiorno è compreso anche il vitto per il pet lover, magari controbilanciato da qualche annaffiatura al giardino o alle piante di casa. E, per chi non vuole muoversi dall’amata Italia, nelle offerte del sito c’è anche una splendida villa con piscina nelle Marche o dei bellissimi appartamenti milanesi o fiorentini


Innanzitutto un rapporto di fiducia

Alla base, comunque, delle offerte e delle domande del sito c’è il rapporto di fiducia fra l’ospite e l’ospitante. E, soprattutto, la buona impressione che il pet lover fa agli animali di casa. Sembra, infatti, che la scelta dell’ospite venga fatta innanzitutto per garantire al proprio pet benessere e tranquillità. Sono sempre di più, infatti, le persone che non amano far spostare i propri animali dalla loro abitazione per evitarne stress o comportamenti indesiderati (ci sono cani che non mangiano in pensione o cercano di fuggire…e per i gatti è ancora peggio). La soluzione offerta dal sito inglese offre, in questo modo, l’opportunità di garantire una reciproca soddisfazione. Quella del proprietario di animali domestici che vuole spostarsi tranquillo per le vacanze e quella del viaggiatore che ama conoscere il mondo offrendo in cambio un po’ del suo amore verso gli animali.

fonte web :http://www.lifegate.it/persone/news/lettera-addio-attore-tom-hardy-al-suo-cane






Nessun commento:

Posta un commento